Amici 21, Carola Puddu rivela:“Mi stavo innamorando di Luigi”

carola puddu

Quella che avrebbe dovuto essere una puntata di emergenza di Amici 21 in sostituzione di quella che non è potuta essere registrata a causa di alcuni ballerini professionisti che hanno contratto il Covid si è rivelata molto interessante in quanto ha dato modo agli allievi di raccontare dei particolari inediti della loro esperienza nella scuola. Ha molto colpito i telespettatori il racconto di Carola Puddu, la ballerina di classico fortissima che dopo un avvio scoppiettante ha avuto un brusco calo di attenzione finendo spesso nelle ultime posizioni.

accademia del sapere

La ballerina ha la mania del controllo, ha un libricino dove appunta di tutto e poi cancella alla continua ricerca della perfezione, nel racconto andato in onda questo pomeriggio la ballerina si è soffermata sul forte legame avuto con Luigi Strangis, cantante allievo di Rudy Zerbi, i due sembravano molto uniti tanto da far pensare che il rapporto andasse oltre una semplice amicizia e dalle parole di Carola questo pomeriggio si è evinto che per la giovane allieva il sentimento c’era, ma non era ricambiato, queste le sue parole :

Amazon prime

ll mio rapporto con Luigi ha influito tanto sul mio percorso. C’è sempre stata tanta incoerenza nell’andamento del nostro rapporto. Volevo avere tutto sotto controllo e in qualche modo, volevo sempre vincere, senza farmi destabilizzare da tutto quello che accadeva. Invece, facendo così mi sono incartata nei miei schemi e ho rovinato il nostro rapporto. Sarebbe stato più semplice ammettere che mi stavo innamorando di lui, invece no. Non l’ho mai ammesso né a lui né a me stessa, proprio perché sapevo che tanto avrei perso. Era un sentimento che non era reciproco e quando l’ho realizzato penso di essere arrivata ad un punto di esaurimento e a quel punto il nostro distacco è stato necessario. Il nostro rapporto era diventato un rapporto scontroso e pesante. Mi è dispiaciuto tanto perché ci volevamo bene, a prescindere. Questo distacco mi ha fatto capire tante cose. Solo quando lui non c’era più ho capito perché avessi bisogno di lui. Penso che in fondo, ciò che ci lega non è altro che la condivisione di un dolore che ci ha resi impotenti e fragili. Mi sono ritrovata nel suo dolore e pur non conoscendolo a fondo, credevo di poterlo superare attraverso di lui. Ma poi ho capito che nessuno può risolvere i problemi al posto tuo.”

L’ augurio adesso è che Carola riesca a conquistare l’accesso al serale del programma.

Condividi l'articolo

Lascia una risposta