Antonello Venditti operato all’occhio

TROPPO FIGO LOGO STORE

Il cantautore romano Antonello Venditti si è sottoposto ad un’operazione nelle scorse ore. L’intervento chirurgico si è svolto nella capitale causa pucker maculare, un problema all’occhio. Il medico ha già spiegato che l’operazione è andata bene e anche Antonello sembra essersi ripreso velocemente: “Sono sano come un pesce ma vedo tutto storto” ha rivelato. Ma facciamo un passo indietro.

ideafashion

Venditti ha iniziato il suo racconto nel video pubblicato su Facebook e Instagram così: “Se stasera non mi vedete alla partita è solamente perché mi sto per operare per una cosa non grave all’occhio”. “Vedrò la Roma col monocolo” ha continuato il cantante, parlando direttamente dall’ospedale poco prima dell’operazione. E ancora: “Tra poco il professor Lesnoni mi opererà per il ‘famoso’ pucker maculare, dopo vi spiegherò di cosa si tratta”.

antonello venditti

Sul finire del video, da un buon tifoso, si è rivolto alla sua squadra del cuore e a tutti i tifosi come lui: “Mi scuso con i tifosi della Roma perché non potrò stare con voi, però guarderò la partita con l’occhio che mi rimane e canterò con voi“. Siamo certi che Antonello non si perderà un secondo.

Antonello Venditti Instagram: secondo il medico è andato tutto bene

Dopo l’intervento, il chirurgo che lo ha operato, Guido Lesnoni, ha dichiarato: “L’intervento è andato benissimo e ha avuto un decorso molto favorevole. L’anestesia locale ha consentito un ripristino immediato e valuteremo in seguito il risultato. Ma per ora posso dire che è andato tutto bene”. Il primario ha continuato: “Lui era tranquillo e sereno l’intervento è durato circa 50 minuti ed è stato piuttosto complesso perché doppio: è stata infatti operata sia la cataratta, con un impianto di cristallino artificiale, sia effettuata una vitrectomia con peeling completo della retina. Dal punto di vista della tecnica l’intervento è riuscito perfettamente, poi ripeto, i risultati naturalmente li valutiamo con il tempo”.

Condividi l'articolo

Lascia una risposta