“Ballando con le Stelle”, Arisa sbarca in Rai

TROPPO FIGO LOGO STORE

 

Dopo l’addio di Raimondo Todaro, Ballando con le Stelle continua la sua ricerca di un cast stellare per la prossima stagione. Negli ultimi giorni ha circolato pesantemente l’indiscrezione che avrebbe visto anche Andrea Iannone tra i prossimi concorrenti del programma, ma ancora nulla è stato confermato. Ad essere, invece, ufficiale la notizia delle ultime ore: Arisa sbarca in Rai tra i partecipanti di Ballando con le Stelle. Milly Carlucci è riuscita finalmente a convincere la cantante, al termine di una lunga trattativa, che secondo fonti affidabili andrebbe già avanti dallo scorso maggio.

ideafashion

La cantante di Sincerità quest’anno non sarà presente ad Amici, dopo la scelta da parte del programma di affidare il canto all’ex collega Lorella Cuccarini. E dopo essere stata tagliata al noto programma Mediaset, Arisa ha scelto di sbarcare sulla rete avversaria. La Carlucci, infatti, sembra sia stata parecchio insistente con la cantante per assicurarsi la sua presenza nella trasmissione del sabato sera. Arisa andrà quindi a scontrarsi con il programma che l’ha ospitata lo scorso anno, Amici. L’artista si sta facendo strada anche sul piccolo schermo.

Le ipotesi e le certezze sul prossimo cast di Ballando con le stelle

La sua partecipazione a Ballando con le Stelle è un gran colpo per Milly Carlucci, che piano piano continua a formare il suo cast stellare. Da Al Bano a Federico Fashion Style, quest’anno ci sarà un cast molto colorito, dove non mancheranno vip di ogni genere, dall’influencer al cantante. I posti vacanti ci sono ancora, ma la conduttrice sta lavorando sodo per chiudere le ultime trattative rimaste in sospeso. Ballando con le stelle tornerà in onda già dal prossimo 16 ottobre e il pubblico già non vede l’ora. Di certo, sarà un’edizione che darà il successo sperato considerando il cast che ne sta venendo fuori. Ancora manca qualche settimana e presto finalmente sapremo chi saranno gli altri concorrenti di Ballando con le Stelle. E voi, siete curiosi?

 

Condividi l'articolo

Lascia una risposta