Selvaggia Lucarelli contro Barbara d’Urso per gli elogi alla Meloni

Il tutto ha avuto luogo a seguito delle dichiarazioni che la conduttrice di Pomeriggio Cinque ha rilasciato in occasione del Festival della Tv a Dogliani. Nel corso del suo intervento, infatti, il celebre volto di Cologno Monzese ha espresso parole di stima e rispetto nei confronti di Giorgia Meloni. Una presa di posizione che entra indubbiamente in contrasto con le battaglie che la conduttrice partenopea ha sempre dimostrato di sposare, soprattutto in ambito di diritti LGBTQ+.

Pur dicendosi distante dal pensiero della leader di Fratelli d’Italia, che il volto del Biscione ha assolto dall’accusa di omofobia, Barbara d’Urso ha manifestato il suo desiderio di vedere una donna in veste di Presidente del Consiglio, “chiunque essa sia“. Un discorso attraverso il quale sembra aver dato la sua approvazione a Giorgia Meloni, che ha fatto storcere il naso a Selvaggia Lucarelli. Non tanto per la presa di posizione in sé, ma proprio per un’effettiva mancanza di presa di posizione, in un momento in cui bisognerebbe dimostrare fermezza e chiarezza.

Attraverso un post condiviso di recente sul proprio profilo Instagram, la giornalista ha espresso le sue perplessità in merito alle recenti dichiarazioni di Barbara d’Urso. Dopo aver riportato una breve clip in cui erano raccolti alcuni estratti del suo intervento, la Lucarelli ha manifestano senza mezzi termini il suo dissenso, tuonando:

Guardavo la d’Urso sul palco a Dogliani, così dolcemente patetica nel suo tentare di dare un colpo al cerchio e uno alla botte quando le hanno chiesto cosa pensasse di Giorgia Meloni e mi chiedevo con quale faccia continuerà a dire che lotta per i diritti civili, quando è stata capace di dire che per lei va bene qualsiasi donna come presidente del consiglio, che sia Giorgia Meloni o chiunque altra.”

Selvaggia Lucarelli attacca Barbara d’Urso: “Nemico”

Un dissenso, quello della Lucarelli, dovuto alla scelta della conduttrice di Cologno Monzese di rimanere “nel mezzo”, senza dimostrare a fatti ciò che ha sempre dichiarato a parole. La giornalista si è poi rivolta soprattutto al mondo LGBTQ+, con l’augurio che questo possa servire ad aprire gli occhi su chi sia realmente da considerarsi un effettivo sostenitore della causa, a differenza di coloro che “non si sono mai sporcati davvero le mani se non per far luccicare il proprio brand.”

Così come qualche giorno fa la polemica si era accesa nei confronti di Valeria Marini, anche in questa occasione Selvaggia Lucarelli non c’è andata leggera. A conclusione del suo intervento contro la conduttrice di Cologno Monzese, ha chiosato:

E spero che la politica non abbia paura di pronunciare la parola “nemico” esattamente come questa conduttrice (perché di nemico si tratta), perché somiglia sempre di più a Barbara d’Urso. Lo dico alla sinistra, tutta. Col cuore.

Condividi l'articolo