Carmen Consoli rivela: “Vorrei che mio figlio conoscesse suo padre”

Carmen Consoli nuovo album

La celebre cantautrice italiana Carmen Consoli, ha uno stile peculiare, un timbro di voce inconfondibile, ma la sua vera forza risiede nella profondità dei suoi testi i quali ci lasciano sempre con un po’ di malinconia. La verità è che artisti si nasce, quella sensibilità estrema, il modo di percepire la realtà circostante e dunque Carmen sembra rispondere appieno a questi parametri, ha commentato lei stessa al Corriere della sera: “La musica è talento e fatica, estro e studio”.

ideafashion

Regali di Natale: Scopri le migliori offerte Amazon, iscriviti al nostro gruppo Facebook

La cantante nata a Catania non poteva che nascere da un padre dotato di un’altrettanta notevole propensione alla musica: “Mio padre era un musicista ed uno studioso di musica. Lui non suonava soltanto ad orecchio, reputava che si dovesse approfondire la musica. Di recente ho conseguito un Professional certificate in teoria musicale alla Berkeley proprio perché lui mi aveva insegnato che è una materia che si studia. Puoi arrivare ad orecchio alla musica, ma quando la studi ti si apre un mondo affascinante di matematica, di fisica acustica, di connessioni armoniche”. Dunque potremmo definire l’approccio alla musica della cantante, quasi un approccio scientifico.

Ma chi le ha cambiato completamente la visione sul mondo, oltre suo padre, è stato suo figlio Carlo Giuseppe che oggi ha otto anni: “Uno parla di aspettative che vengono costantemente deluse, disattese. Invece mio figlio è stato più delle aspettative, più del desiderio che io nutrivo; ha proprio cambiato la lettura che io ho del mondo, di tutto quello che vedo, di tutto quello che vivo”. Ha continuato Carmen Consoli a riguardo: “Ho fatto questo intervento a Londra proprio perché c’è la possibilità di poter far conoscere a questi bambini il proprio padre. Quando lui avrà quindici anni per legge conoscerà, se vorrà, il suo papà. Al momento non è intenzionato.

Regali di Natale: Scopri le migliori offerte Amazon, iscriviti al nostro gruppo Facebook

Ha commentato a cuore aperto: “Io ho cercato di mandare una lettera per anticipare questo momento perché, chiunque sia questo padre a cui io sono molto grata, secondo me gioirebbe nel vedere un bambino così. Quindi non vorrei fargli perdere l’emozione di farglielo conoscere ora. Però Carlo non è intenzionato, perché ha paura che qualcuno occupi il letto grande”.

Condividi l'articolo

Lascia una risposta