Chiara Biasi, i ladri le svaligiano casa: rubati capi di Chanel, Gucci, Prada e Rolex

TROPPO FIGO LOGO STORE

Chiara Biasi è stata derubata ed a poco sarebbero serviti gli escamotage “anti-ladri” messi in pratica dall’influencer, dato che i malviventi sono ugualmente entrati nella sua proprietà svaligiandole l’appartamento. Il fatto sarebbe avvenuto questa notte, quando Chiara Biasi si trovava fuori insieme a degli amici.

ideafashion

Chiara, per far credere di essere in casa, è uscita dal suo appartamento locato al terzo piano di Via Palestro lasciando luci e tv accese, ma i ladri – studiando i suoi movimenti – si sono intrufolati indisturbati portando via migliaia di euro di prodotti e capi firmati.

Chiara Biasi: cosa hanno portato via i ladri

Come riportato da Il Corriere della Sera, fra i capi rubati ci sarebbero molti Chanel, Prada, Gucci e ben cinque orologi Rolex.

“L’appartamento della 31enne è locato al terzo piano di via Palestro e i responsabili sarebbero entrati da due finestre che si trovano nel salone. Il tutto è avvenuto intorno alle 3 di questa notte, lunedì 18 ottobre. La Biasi era uscita da casa verso le 10 di sera per incontrare alcuni amici lasciando luci e televisori accesi. Stando alle prime ricostruzioni, i ladri avrebbero studiato tutto alle perfezione prima di introdursi in casa dopo essersi assicurati di poter agire indisturbati. Al suo rientro Chiara ha prima notato le luci e i televisori spenti, poi, dando un’occhiata alle varie stanze della casa, ha trovato tutto a soqquadro. Due finestre del salone erano aperte, altre due, invece, erano stata forzate.

Ovviamente il danno procurato all’influencer è di migliaia di euro. Dal suo armadio mancavano vestiti, borse e accessori di marchi come Chanel, Prada e Gucci. Sono stati rubati inoltre cinque orologi Rolex e Patek Philippe. La Biasi per il momento ha deciso di non intervenire a mezzo social dopo il furto. I suoi profili, infatti, sono inattivi da ormai diverse ore”.

Un danno inestimabile sia economico che, probabilmente, anche affettivo.

Condividi l'articolo

Lascia una risposta