Elena Santarelli, denuncia choc: “Cosa hanno fatto a mio figlio”

Il web non esaurisce mai le sue risorse negative e continua a sfornare veri e propri talenti di crudeltà. Questa volta la vittima è Elena Santarelli, un personaggio che merita grande rispetto e ammirazione, insomma, tutt’altro che insulti e minacce. Eppure è proprio contro di lei e il figlio che un hater, forse quasi più uno stalker, si è accanito con violenza.

ideafashion

Si tratta di violenza verbale, ma non per questo meno dolorosa. Sono ormai due lunghi anni che Elena Santarelli sta lottando contro questo misterioso quanto inquietante nemico virtuale. Il suo nickname social cambia in continuazione, ma la sostanza di ciò che scrive è sempre la stessa e ben riconoscibile: augura ancora il cancro al figlio della 40enne.

elena santarelli denuncia offese figlio cancro

Elena Santarelli, la denuncia sui social

“Segnalatela in massa, cambia profilo ogni due settimane e, ogni due settimane, augura a mio figlio che torni il cancro nel linguaggio che lei preferisce, lo fa così o in un altro modo”, ha scritto Elena Santarelli esausta e furibonda. Non ce la fa più. Suo figlio Giacomo (2009) si è ammalato di cancro al cervello nel 2017. Il padre, allenatore ed ex calciatore Bernardo Corradi, lo aveva portato a fare una risonanza magnetica in quanto avvertiva da vari giorni forti mal di testa. Oggi il bambino è guarito e la madre ha scritto Una mamma lo sa, che racconta la battaglia combattuta in quegli anni.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elenasantarelli (@elenasantarelli)

 

elena santarelli denuncia offese figlio cancro
Nello stesso post la Santarelli, che col marito ha un’altra figlia che si chiama Greta Lucia (2016), ha detto: “Instagram dovrebbe impedire a certe persone di stare sui social. Ho fatto di tutto per segnalarti e non aggiungo altro. Quanto ti vorrei vedere in faccia per capire a tutti che schifo di essere umano sei. Ti vorrei portare nei reparti di oncologia a farti vedere che vita fanno i bambini. Mi tormenti da due anni, lasciaci in pace”. I follower l’hanno sostenuta ancora: “Forza, lo sconfiggeremo insieme”, “Che mostro”, “Una vergogna!”, “Orrore”, “Denuncia subito!”, “Senza parole, come si fa”.

Condividi l'articolo

Lascia una risposta