“La Dolce Vita” di Fedez è disponibile su tutte le piattaforme

Da questa notte “La Dolce Vita” il nuovo singolo dell’estate di Fedez, è disponibile su tutte le piattaforme e già dal primo ascolto si candida per essere uno dei tormentoni dell’estate 2022. Al suo fianco in questa nuova avventura discografica, Tananai e Mara Sattei, un progetto partito diversi mesi fa, prima della scoperta del tumore che ha costretto Fedez a registrare le voci prima dell’intervento nell’incognita di ciò che sarebbe stato il futuro e soprattutto se sarebbe stato ancora in condizione di cantare. In un commovente post su Instagram, questa notte a ridosso dell’uscita del brano, il rapper ha rivelato alcuni retroscena sulla lavorazione del singolo.

accademia del sapere

Ad accompagnare il racconto diverse foto a testimonianza di diverse tappe, prima e dopo l’intervento, ecco le sue parole :

Amazon prime

3 giorni prima dell’operazione per la rimozione del pancreas ho deciso di andare in studio a registrare le voci di questa canzone a cui stavo lavorando prima che la mia vita cambiasse così repentinamente, credo di averlo fatto un po’ per distrarmi da tutto quello che mi stava accadendo ma anche perché non avrei saputo le condizioni successive all’intervento e se mai sarei stato in grado di cantare nel breve periodo.
Nel testo dico “la vita senza amore non mi farà mai bene” e mai come in quei giorni così come oggi questa frase potrebbe benissimo essere il mio piccolo mantra.
Appena dimesso, lo stesso giorno sono tornato in studio con Leo. Ho condiviso con lui tutto il processo di arrangiamento e chiusura del brano proprio perché “la vita senza amore dimmi tu che vita è”.
Avere lui al mio fianco riusciva a farmi dimenticare dei lancinanti dolori post operatori.
La nascita di questa canzone mi ha fatto capire quanto sia importante la musica nella mia vita, di quanto sia quasi un bisogno vitale, la parte più profonda di me e voglio dedicarla a mia moglie, ai miei splendidi figli e a tutte le persone che ci hanno lavorato.
Perché senza di loro non avrei mai trovato la forza di accendere quel microfono.
Perché anche se sono solo canzoni, le storie che ci sono dentro sono profonde come le cicatrici della vita.
Grazie

Il brano riprende un pò le tonalità dei ‘musicarelli’ estivi anni ’60 e sia nel video che nella cover l’abbigliamento di Fedez, Tananai e Mara Sattei rievoca il sapore e il colore di quegli anni in cui il padrone musicale delle estati era Edoardo Vianello e anche cantautori come Gino Paoli capitava si convertissero ogni tanto al genere più leggero rappresentato da un singolo estivo. L’ atmosfera è quella di Fellini e della Rimini di un periodo che rappresenta ancora l’Eden  per coloro che quell’epoca la hanno vissuta. Il video è stato registrato qualche giorno fa a Rimini, il brano, prodotto da D. Whale, è una gioiosa dichiarazione d’amore, al grido: “La vita senza amore dimmi tu che vita è”, le inevitabili concessioni a retorici romanticismi sono, però, sostituite da una carica ironica che contraddistingue la scrittura di molti brani di Fedez, insomma anche quest’estate per Mr Ferragnez il tormentone è servito.

Condividi l'articolo

Lascia una risposta