Greta Beccaglia spiega le molestie choc in diretta: “Mi ha fatto male alle parti intime”

TROPPO FIGO LOGO STORE

Era come suo solito in diretta su Toscana Tv, fuori dallo stadio per commentare la partita Empoli-Fiorentina e intervistare a caldo qualche tifoso uscente. Greta Beccaglia stava svolgendo tranquillamente il suo lavoro ma un passante si è comunque sentito in diritto di palparla senza rispetto e, per di più, davanti alle telecamere.

ideafashion

Un vero e proprio schiaffo, dato con violenza e preceduto da un gesto altrettanto disgustoso ed obsoleto. Sul momento, ancora incredula e umiliata, Greta Beccaglia gli ha detto: “Scusa ma non puoi fare questo”, per poi riprendere a lavorare visti i tempi televisivi. Il presentatore Giorgio Micheletti l’ha invitata a non prendersela. Fatto che sicuramente, visto il suo successivo racconto, l’ha fatta pure sentire in difetto. Come spesso capita.

greta beccaglia molestie diretta tv

Greta Beccaglia, le molestie choc in diretta

Si è lasciata andare attraverso un’intervista rilasciata in queste ore al Corriere della Sera. Greta Beccaglia ha raccontato dettagliatamente la molestia subita, mentre era intenta nel lavoro che tanto ama e in cui applica tutto il suo impegno e la sua passione. Tanti ancora lo giudicano un ‘scherzo’, qualcosa su cui si può passare sopra. Per una donna invece rappresenta molto di più, un’aggressione, uno svilimento, una forte umiliazione.

Ultime ore di Black Friday: Scopri le offerte scontatissime di Amazon

“Mi sono sentita oltraggiata e violata. Per quella persona ero come un palo da prendere a calci per sfogare la propria rabbia. Non erano tifosi, erano carnefici. Vuole sapere la dinamica precisa? Prima si è sputato sulla mano e mi ha dato uno schiaffo sul sedere, forte, violento, che ha fatto male anche fisicamente”, ha iniziato la 27enne nel corso del racconto rilasciato al quotidiano. Inoltre ha svelato l’intenzione di denunciare l’uomo.

“Dopo l’aggressione ero sconvolta. Mantenevo un atteggiamento professionale per rispetto dei telespettatori. Sono stati due minuti e mezzo di collegamento tremendi: dopo gli insulti c’è stato un altro incappucciato che mi ha toccato nelle parti intime. Non è ammissibile che succeda una cosa del genere nel giorno in cui la serie A scende in campo col segno rosso sul volto per sensibilizzare sulla violenza sulle donne. Assurdo”, ha detto.

greta beccaglia molestie diretta tv

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da @manig0ldo

Sul suo collega di Toscana Tv, Giorgio Micheletti, e della sua uscita alquanto fuori luogo ha commentato: “Ha detto ‘Dai, non te la prendere, andiamo avanti’, Giorgio è un professionista serio. Credo non si sia reso conto di ciò che davvero stava accadendo lì per lì. E nel video che circola in rete si sentono solo quelle due battute. Poi, in studio, si è scusato molto e mi ha invitata a raccontare l’accaduto e a denunciare”, l’ha poi così difeso. “Per fortuna ho ricevuto anche solidarietà. Tanti uomini mi hanno scritto per chiedere scusa”, ha proseguito.

Poi il cliché che ‘frega’ moltissime donne. “Mi sono detta che, magari, non dovevo mettere i jeans stretti, che non dovevo andare dove escono i tifosi, mi sono chiesta se avevo fatto qualcosa di sbagliato. Nei commenti sui social, purtroppo c’è chi fa riferimento proprio ai miei jeans”, ha raccontato. L’intervistatore a quel punto le ha ricordato saggiamente che quella era “vittimizzazione secondaria e purtroppo capita spesso nei casi di molestie e di violenza: è il far sentire una persona in qualche modo responsabile di una aggressione subita”.

Condividi l'articolo

Lascia una risposta