Le Iene. Matteo Viviani intervista Caterina Caselli ma non la riconosce!

Condividi l'articolo

Le Iene, gaffe per Matteo Viviani: intervista Caterina Caselli ma lui non la riconosce

Le Iene, storico programma che viene trasmesso su Italia 1, recentemente non parla d’altro se non degli affitti a cifre esorbitanti a Milano. Purtroppo molti giovani cercano solamente una casa o una digicam in cui poter alloggiare nella capitale della moda. Ma sono costretti a dover sborsare cifre fuori dal comune. E una ragazza è da tempo accampata fuori dal Politecnico di Milano, in Piazza Leonardo Da Vinci in segno di protesta. Qui è scattata l’concept, nel servizio di Matteo Viviani e e Marco Furbini che hanno visto come opportunità quella del progetto Prendi in Affitto, con l’concept di condividere casa con anziani e giovani. A questo proposito, Matteo Viviani ha intervistato alcune persone per strada chiedendo loro se mai volessero condividere la loro casa con uno studente universitario. Ma qui è successo qualcosa di particolare.

Le Iene Caterina Caselli: Matteo Viviani non la riconosce

Durante il servizio, seppur con buone intenzioni, Matteo Viviani ha fermato una signora e l’ha intervistata. Solo che durante l’intervista Matteo non si è accorto di star intervistando Caterina Caselli, la cantante di Nessuno mi può giudicare, scambiandola per una comune cittadina di Milano. Ma niente paura. In studio l’altra Iena, Belen Rodriguez ha affermato che la suddetta è stata intervistata come una persona comune e non come noto personaggio pubblico. Sarà vero? Oppure si è completamente dimenticato di chi fosse e di cosa ha fatto nella vita.

https://twitter.com/falcions85/standing/1656090916426330112?s=20

Le Iene Matte Viviani: il salvataggio di Belen

Insomma, una trovata ironica oppure no. Questo non lo possiamo sapere. La Belen è poi andata avanti a raccontare la vicenda scoprendo che sono circa 500/600 persone che possono beneficiare di questo tipo di progetto. Mentre le persone realmente interessate che hanno fatto richiesta per la permanenza sono state circa una quarantina. Un numero molto basso rispetto a quello che è stato bandito in partenza. Migliaia di appartamenti con stanze vuote, che non servono a nessuno dato che per persone anziane che usano solo alcune parti della propria casa. Le camere sono completamente inutili. Una volta finito il servizio Belen, da brava persona ha detto: “L’istruzione deve essere uguale per tutti, così come lo è la legge“.

LEGGI ANCHETeo Mammuccari e l’addio a Le Iene: “Parenti ha litigato con tutti i conduttori”