GF Vip, Manuel Bortuzzo bacia Lulù e poi confessa: “Ho sbagliato”

Tra svariati tira e molla prosegue la liaison tra Manuel Bortuzzo e Lulù Hailé Selassié. Nella casa del reality show il nuotatore ha confessato i suoi sentimenti alla principessa.

Manuel Bortuzzo: il bacio a Lulù

Dopo l’ennesimo allontanamento dovuto alle attenzioni fin troppo ossessive della principessa nei suoi confronti, Manuel Bortuzzo ha deciso di provare ancora una volta a stare insieme a lei.

Nella notte il nuotatore ha baciato Lulù e ha ammesso di aver commesso una parte degli errori che hanno portato al loro allontanamento.

“Tante volte ho sbagliato io, invece che affrontare il problema con amore lo affrontavo con nervosismo, tante volte sarebbe bastato prenderti e abbracciarti forse la cosa più bella è che nonostante tutto sei ancora qua”, ha dichiarato il nuotatore, e ancora: “Non riesci a starmi indifferente. Il punto è che non riesco ad avere indifferenza e ci sono stato male davvero per quello che è successo.

Io non lo faccio vedere quando sto male, non ti ho mai detto ‘Lulù sto male per te’. Tante cose mi facevano stare male e mi dicevo ‘peccato che sta andando così’. È per questo che mi nascevano tremila pensieri, ora in me avrai un punto di riferimento.”

Regali di Natale: Scopri le migliori offerte Amazon, iscriviti al nostro gruppo Facebook

Manuel Bortuzzo: la gelosia di Lulù

Senza dubbio a spingere Bortuzzo ad allontanarsi da Lulù Hailé Selassié è stato l’atteggiamento oltremodo ossessivo della ragazza.

Lulù ha più volte manifestato la sua gelosia anche nei confronti delle altre concorrenti del reality show, fatto che ovviamente non ha fatto piacere a Bortuzzo. I genitori del nuotatore sono più volte intervenuti per cercare di mettere a freno i sentimenti di Lulù nei suoi confronti.

Manuel Bortuzzo: la lettera della madre

La madre del giovane nuotatore ha scritto una lunga lettera dove ha lasciato intendere di non essere assolutamente d’accordo rispetto alla relazione avuta da suo figlio e Lulù Hailé Selassié.

“Siamo molto fieri del tuo percorso. Sappiamo quanto siano importanti i tuoi spazi altrimenti rischi di ammalarti. Ho notato che c’è qualcuno che non riesce a trovarti questi spazi. Io non credo che l’amore sia chiesto. Credo che chi ti ama debba lasciarti libero di decidere sempre. […] C’è stato un momento in particolare che mi ha fatto pensare: quando è stato infranto lo spazio personale della tua stanza mentre tu non c’eri. Sono state prese cose e sono state pronunciate parole alle tue spalle davvero brutte. […] L’insulto peggiore che si possa dire ad un figlio. In questo caso le ultime parole udite da te prima di cadere a terra, dopo il colpo di pistola. Le parole in italiano o in inglese possono ferire chi ti sta vicino e anche chi sta a casa. Con queste voglio invitarti a capire chi merita davvero di affiancarti in questo percorso”, era scritto nel messaggio inviato dalla madre al giovane nuotatore.

Condividi l'articolo

Lascia una risposta