Michael Schumacher, la moglie Corinna: “Michael mi manca ogni giorno”

TROPPO FIGO LOGO STORE

 

La moglie di Michael Schumacher, Corinna, ha rivelato tra le lacrime che il marito “le manca ogni giorno” che passa. La donna, dopo anni di dolore vissuto nella riservatezza, ha rilasciato un’intervista inedita e toccante per un documentario di Netflix in cui si ricorda l’incidente sugli sci. Il documentario affronta i dettagli della vicenda che coinvolto il campione di F1, approfondendo anche come è cambiata la vita in casa Schumacher negli otto anni successivi.

ideafashion

Corinna Betsch parla del marito in un documentario Netflix

Attesissimo il nuovo documento Netflix su Michael Schumacher. E chi ha già avuto modo di assistere all’anteprima ha rivelato qualche estratto inedito. Il giornalista di Race Fans, che ha già visto il contenuto, infatti, ha riportato alcune affermazioni rilasciate dalla moglie del campione di Formula 1. Stando alle sue dichiarazioni, Corinna Betsch ha commentato il momento dell’incidente: “Non ho mai incolpato Dio per quello che è successo. È stata davvero solo sfortuna, tutta la sfortuna che chiunque può avere nella vita. È sempre terribile quando dici: perché sta succedendo a Michael e a noi?“. Tra le lacrime la donna, che negli otto anni successivi all’incidente ha rilasciato pochissime dichiarazioni, ha ammesso di sentire la mancanza del marito ogni giorno.

Michael Schumacher “manca a tutti, ma è qui”

All’interno del documentario prodotto da Netflix, Corinna Betsch ha anche parlato della mancanza del marito, affermando: “Michael mi manca ogni giorno, ma non sono solo io a sentire la sua mancanza: sono i bambini, la famiglia, suo padre, tutti quelli che lo circondano. Voglio dire che manca a tutti, ma Michael è qui. Diverso, ma è qui e questo ci dà forza“.

Il campione di Formula 1 ha subito un incidente sugli sci mentre si trovava sulle Alpi francesi il 29 dicembre 2013. Da allora, gli aggiornamenti sul suo stato di salute sono stati rari e la famiglia lo ha “protetto” mantenendo la privacy più assoluta. Solo di recente, Jean Todt, un suo caro amico, ha dichiarato che “migliorerà lentamente e sicuramente” offrendo speranza ai suoi milioni di fan. Il documentario di Netflix sulla vita e la carriera dell’icona della F1 uscirà il 15 settembre prossimo.

 

Condividi l'articolo

Lascia una risposta