GF Vip, è allarme igiene. Rosica denuncia: “Parti intime puzzolenti”

Ormai sono mesi che non si sente parlar d’altro. Le così tanto decantate dinamiche che nascono all’interno del GF Vip 6 sono sempre più messe in secondo piano dalle indiscrezioni a proposito del lerciume che regna nella casa di Cinecittà. Non soltanto sporcizia in cucina e nelle camere da letto, ma persino scarsa igiene personale.

ideafashion

Proprio così, e chi se lo aspettava dai vipponi, tanto vanitosi e sempre concentrati sul loro aspetto. Alessandro Rosica, Investigatore social su Instagram, dove raccoglie oltre 250mila follower, ha denunciato la faccenda con un post, con cui ha svelato dettagli davvero disgustosi a proposito di sei protagonisti del GF Vip 6.

gf vip 6 igiene concorrenti puzza

GF Vip, il pazzesco retroscena sull’igiene

“Grande fratello vip o Grande Porcile vip? Si parla delle condizioni igieniche impietose dentro la casa più famosa e spiata d’Italia. Si parla addirittura di escrementi sotto le lenzuola di qualche vip, oltre al puzzo nauseabondo di piedi e zone intime di almeno sei coinquilini. Chi entra e esce dal GF Vip giura di aver sentito come delle fitte appena entrati, fitte dovute al puzzo e alla mancanza di igiene esagerata. Per non parlare di bagno, di lenzuola macchiate e di alito cattivo”, ha esordito alquanto indignato Alessandro Rosica attraverso la sua pubblicazione.

gf vip 6 igiene concorrenti puzza
gf vip 6 igiene concorrenti puzza

L’Investigatore social dopo ha concluso: “Qualcuno dei ‘puliti’ iniziano a ribellarsi, non ne possono più. Il GF ha preso dei provvedimenti, il drastico calo della spesa di questa settimana, da circa 380 abbassata a meno di 300 euro. Una cosa è sempre più sicura, questo reality è sempre più fuori controllo, è un fallimento totale da parte del cast (per fortuna non per gli ascolti). Una domanda però mi sorge spontanea, determinati vip sono abituati a vivere così?”. Una domanda più che plausibile. Gli utenti basiti. “Da svenire”, “Marci dentro e fuori”, “Ma dai”.

Condividi l'articolo

Lascia una risposta