Isola dei Famosi 17. Paolo Noise allo Zoo di 105: “Da adesso in poi dovranno cambiare un po’ di cose nella mia vita”

Condividi l'articolo

isola paolo noise abbandona

Pochi minuti fa Paolo Noise, uscito lunedì dall’Isola dei famosi, è intervenuto nel corso dello Zoo di 105, il suo programma.  L’ex naufrago de L’isola dei Famosi ha cominciato il suo “intervento” così:

” Quello che io ho constatato, e ne sono molto felice, è che quello che è uscito è quello che volevamo uscisse, che siamo delle persone normali e questo ha sdoganato finalmente l’immagine negativa che si ha dello Zoo, che siamo brutti e cattivi, e lo siamo, ma siamo anche esseri umani”.

Isola dei famosi 17. Paolo Noise parla delle sue condizioni di salute

Questo è quanto ha detto al riguardo: “Ecco quello che è successo in quella notte da Apocalypse Now: ringrazio l’equipe medica di salvataggio, gli elicotteristi, la gente con gli scafi, anche gli honduregni che vivono lì e vivono di pescato. Sono stati tutti quanti eccezionali, di una comprensione umana …In breve ho avuto un picco pressorio molto importante – 160 su 110 – dovuto presumibilmente alla disidratazione e poi compensato. Ero sdraiato su una spiaggia al buio di notte, lontano 40 minuti di barca dal primo centro medico, sono venuti immediatamente a prendermi, è stata una roba molto pesante anche per Marco che si è spaventato e preoccupato tantissimo. Mi hanno stabilizzato, poi è arrivato l’elicottero di notte, con la pioggia, mi ha portato prima in un centro medico, poi ancora in ospedale in terapia intensiva. In quaranta minuti ho preso due elicotteri, mi hanno fatto due stabilizzazioni due medici diversi. Appena arrivo a Milano dovrò fare un tagliando che è già stato prenotato. Diciamo che da adesso in poi dovranno cambiare un po’ di cose nella mia vita, ma questo mi permetterà di fare tante altre avventure, di stare con mia moglie per tantissimo altro tempo, ma me la sono davvero vista brutta”.

LEGGI ANCHEIsola dei Famosi: Stefania Caroli, moglie di Paolo Noise rompe il silenzio: «Successa una cosa molto grave»